2013 - 2015

VOR70 MASERATI

Il progetto Maserati ideato dal più grande navigatore italiano di sempre - Giovanni Soldini - ha portato l'equipaggio del Volvo 70, compreso Andrea, a navigare in tutti gli oceani del mondo. Tra regate oceaniche, record, ed eventi per gli sponsor Andrea ha compiuto più di un giro del mondo a bordo di Maserati.

RECORD SAN FRANCISCO - SHANGHAI

 

21 giorni, 19 ore, 32 minuti, 54 secondi: è il tempo impiegato da Maserati per percorrere la Rotta del Tè, vale a dire la tratta da San Francisco a Shanghai. Tratta solcata a metà ‘800 per fini commerciali dai più avventurosi e moderni clipper dell’epoca.

Un ottimo tempo di traversata, che Giovanni Soldini e Maserati chiedono di ratificare al World Sailing Speed Record Council, l’organismo internazionale che certifica i migliori tempi di percorrenza delle imbarcazioni moderne sulle rotte storiche dei clipper.

 

Maserati ha tagliato la linea del traguardo a Shanghai il 31 maggio alle ore 21.25.44 (le 23.25.44 italiane). Partiti da San Francisco la notte del 10 maggio alle ore 1:52:50 GMT (le ore 3:52:50 italiane), hanno percorso 7392 miglia reali (5334 sulla rotta ortodromica) alla velocità media di 14,1 nodi.

 

A bordo con Soldini un equipaggio di otto persone: gli italiani Andrea Fantini, Guido Broggi, Francesco Malingri e Marco Spertini; il tedesco Boris Herrmann; il cinese Jianghe “Tiger” Teng; lo spagnolo Oliver Herrera Perez; lo svedese Andreas Axelsson.

RECORD NEW YORK - LIZARD POINT

Andrea è nell’equipaggio di Giovanni Soldini e affrontano una sfida estrema nel Nord Atlantico.

Alle 00:27:29 GMT del 17 ottobre 2014 (02:27:20 ora italiana, 20:20:20 ora locale), Maserati ha tagliato la linea di Ambrose Light nel porto di New York che ha segnato l'inizio del suo Atlantico ovest-est tentativo di record.

La corsa di 2.880 miglia attraverso il Nord Atlantico tra New York e Lizard Point, all'estremità occidentale dell'Inghilterra, la porta appena sotto Terranova mentre insegue fronti freddi.

 

Oltre allo skipper Giovanni Soldini, Maserati ha anche un equipaggio internazionale di nove persone: gli italiani Guido Broggi, Corrado Rossignoli, Andrea Fantini, Michele Sighel e Alberto Sonnino, il tedesco Boris Herrmann, il cinese Jianghe “Tiger” Teng, lo spagnolo Oliver Herrera Perez e l'inglese Sam Goodchild.

 

"Abbiamo deciso di abbandonare il tentativo di record del nord Atlantico. Purtroppo, il fronte freddo che stavamo inseguendo fin dalla partenza ha improvvisamente accelerato, ci ha superato e noi, malgrado gli sforzi e l’impegno, siamo stati inglobati da una zona con poco vento. Abbiamo provato per qualche ora a navigare con questo nord ovest, ma abbiamo presto capito che non ce l’avremmo fatta. Ce lo confermano tutti i modelli meteo scaricati e le simulazioni fatte.

Siamo ovviamente dispiaciuti, non è andata come speravamo, ma in mare non siamo noi a comandare. Siamo però tutti sereni, perché consapevoli che ce la siamo giocata al massimo, senza risparmiarci mai e in alcun modo. Queste ultime miglia sono state le più entusiasmanti, Maserati ha superato sé stessa e mi ha stupito per l’affidabilità strutturale e per le performance formidabili. Ringrazio tutto l’equipaggio per la tenacia, la voglia e la competenza dimostrate. E i nostri partner – Maserati, Bsi, Generali, Zegna, Vodafone, Boero – e i fornitori tecnici per la magnifica occasione che ci hanno dato lasciandoci tempo e risorse da investire in questa fantastica impresa che siamo convinti sia alla nostra portata e chi lo sa quando ma un giorno ci riproveremo." [Giovanni Soldini]

 

Maserati era partita da New York il 17 ottobre alle ore 00:27:20 Gmt e avrebbe dovuto percorrere le 2880 miglia fino a Lizard Point, estrema punta occidentale dell’Inghilterra, in meno di 6 giorni, 17 ore, 52 minuti e 39 secondi, record che appartiene al maxi yacht di 140 piedi Mari Cha IV, e dal suo equipaggio di 24 persone nel 2003.

  • Instagram - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Facebook - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle
Link e-mail

©2020 Andrea Fantini Racing