2019

DÉFI ATLANTIQUE

Dopo aver completato la Route du Rhum, Andrea ed il suo equipaggio prendono parte alla Défi Atlantique, considerata la “return transat”, la regata di ritorno, perché riporta a casa, in Europa, buona parte dei Class 40 che hanno partecipato alla regata transatlantica.

 

Questa volta lo skipper ferrarese non è solo. In questa nuova “sfida” a bordo del Class 40 Enel Green Power, sono saliti anche Tommaso Stella, Alberto Riva e la new-entry Luca Del Zozzo.

In questo periodo dell’anno, la Défi Atlantique è una delle rotte più difficili a causa delle condizioni metereologiche incerte. Circa 3.500 miglia in totale, divise in due tappe che possono essere considerate due mezze traversate, con una prima di circa 2.200 miglia da Guadalupa fino alle Azzorre e una seconda di 1.300 miglia che porta al traguardo a La Rochelle.

L’equipaggio italiano ha conquistato, nella prima e seconda tappa, rispettivamente la quarta e quinta posizione. Un risultato fantastico per la barca più anziana della flotta!

Sorprendente. È questa la definizione che gli addetti ai lavori hanno dato alla prestazione di Andrea Fantini e del Class 40 Enel Green Power nel corso della prima tappa della Défi Atlantique, che unisce Guadeloupe a Horta, nell'arcipelago delle Azzorre.

Andrea e il suo equipaggio sono arrivati nella notte del 3 aprile nella città portoghese in quarta posizione, dopo una prima tappa di regata condotta all'attacco grazie ad una strategia particolarmente efficace.

 

Lo scalo a Horta, che spezza in due il percorso, ha permesso alle barche e agli equipaggi di fare il punto della situazione, sistemare eventuali problemi tecnici e, soprattutto, riposare prima di affrontare la seconda parte della regata con le difficoltà che il Golfo di Guascogna, dove le onde possono raggiungere, nel periodo di massima intensità, anche gli 11 metri.

 

"Siamo molto felici! Tutte le nostre scelte veliche e di rotta sono state buone, con il giusto tempismo, e sono molto felice perché sono quello che ha dato vita a questo progetto di lunga data."

 

L’8 aprile ha preso il via la seconda e ultima tappa della regata Défi Atlantique: 1.300 miglia da Horta al traguardo a La Rochelle.

 

In questa corsa, caratterizzata da venti sostenuti, il Class 40 Enel Green Power e il suo equipaggio hanno dimostrato di reggere il passo anche nei confronti dei Class 40 più recenti.

 

"Ormai in Class40 il livello è altissimo, ci sono skipper esperti, abituati ad andare forte sempre e comunque, segno che anche qui non si scherza e che la Défi Atlantique è una regata vera."